MUOS: tutto quello che c’è da sapere.

No Muos Crocetta e Obama No Muos: dialogo tra Crocetta e Obama

NO MUOS Niscemi: verso la manifestazione di sabato 1 Marzo.

Cos’è: Il sistema MUOS (Mobile User Objective System) è un sistema di trasmissione ad alta frequenza che serve per fornire un servizio di comunicazione più affidabile destinato principalmente ad utenti non civili. Il MUOS ha lo scopo di trasmettere comunicazioni voce, dati e video di utenti mobili militare come piattaforme aeree e marittime, veicoli di terra e soldati appiedati in zone dove non arriva nessun tipo di segnale.

Il MUOS sostituisce la frequenza 3G in W-CDMA (Wideband Code Division Multiple Access) una banda di frequenza inferiore a quella utilizzata dalle tradizionali reti cellulari, non più torri cellulari con mini parabole sparse per il territorio, ma una comunicazione diretta tra satelliti e basi terrestri.

Come Funziona: Il MUOS funziona tramite la comunicazione costante di 4 basi terrestri e una base satellitare in orbita, cinque punti che ricopriranno in modo efficiente l’intero globo.
Probabilmente L’Osservatore Bipolare non è nemmeno in grado di pensare quanto siano potenti e dannose le frequenze.

Di chi è il MUOS? Del Dipartimento di Difesa degli Stati Uniti d’America e altri grossi tizi che hanno interessi nel giudicarsi degli appalti e subappalti così importanti a livello globale.

 

No Muos Crocetta e Obama
No Muos: dialogo democratico tra Crocetta e Obama

Il caso siciliano in breve:

  • 2001 viene siglato un accordo bilaterale tra gli USA e l’Italia dal governo Berlusconi.
  • 2006 il governo Prodi ratifica l’accordo imponendo il rispetto delle normative in materia di inquinamento ambientale ed elettromagnetico.
  • Viene affidato alla Regione Sicilia dare i relativi nulla-osta.
  • 2007 La Regione trasmette tutte le competenze ai comuni su cui ricadono i progetti.
  • 2008 a Niscemi i tecnici USA forniscono una relazione dove dimostrano che gli impatti per gli animali e le specie tutelate dalla riserva sono minimi.Nessun riferimento ai danni per la salute dei cittadini.La sovrintendenza ai BBCC di Caltanissetta, il dipartimento regionale Ambiente e Territorio, l’Ente gestore della Riserva, l’Ente Foreste Demaniali, l’Ufficio per la Protezione Ambientale di Caltanissetta rendono il parere favorevole allo studio presentato.
  • 2012 la Procura di Caltagirone dispone il sequestro della stazione radio MUOS di Niscemi in quanto l’installazione avrebbe violato le prescrizioni fissate dal decreto istitutivo dell’area protetta.
  • 2012 sequestro annullato dal Tribunale della Libertà di Catania dando così il via libera alla ripresa dei lavori.
  • Gennaio 2013 il Presidente della Regione Siciliana Crocetta, richiede la sospensione dei lavori di installazione delle quattro antenne del MUOS.
  • 29 marzo 2013 la Regione Siciliana revoca l’autorizzazione alla costruzione della stazione MUOS a Niscemi.
  • 20 aprile 2013 il Ministero della difesa presenta ricorso al TAR Sicilia chiedendo l’annullamento della revoca e la condanna della Regione al risarcimento dei danni.
  • 9 Luglio 2013 il TAR di Palermo respinge le richieste di sospensiva.
  • 25 luglio 2013, la Regione Siciliana revoca lo stop autorizzativo al MUOS.
  • 24-26 gennaio 2014 le tre antenne paraboliche della stazione di terra Muos sono state posizionate sui rispettivi supporti.
  • Novembre 2014 sarà lanciato in orbita il primo satellite per la messa in funzione del Muos.

 

  • No Muos By BLU
    No Muos By BLU

     

Riepilogando…di chi è la colpa? Dei comuni, dei sindaci, amministrazioni assenteiste e strafottenti, degli enti che autorizzano cose senza pensare alle conseguenze sulla salute dei suoi cittadini.

Perché i Siciliani non lo vogliono: il MUOS emette un fascio di microonde che rientra nei limiti consentiti solo oltre i 130 km dalla base, in aggiunta vi è il campo elettromagnetico indotto dalle antenne elicoidali del sistema MUOS e dalle 46 antenne esistenti.

Effetti sulla salute: Le popolazioni del posto sono costantemente bombardate, l’esposizione prolungata a questa intensità potrebbe provocare insorgenza di tumori, leucemie, cataratte, riduzione della fertilità.
Si rischiano effetti biologici su esseri umani, flora e fauna in un territorio non limitato alla sola cittadina di Niscemi.  I soggetti maggiormente esposti sarebbero i bambini e gli anziani.

Effetti sull’ecosistema: Le api (animali fondamentali per l’equilibrio dell’ambiente) sono particolarmente sensibili alla presenza di campi elettromagnetici elevati, vi sarà capitato di vedere api moribonde sui vostri balconi? Da oggi fateci caso!
Impatto sulla migrazione di diverse specie di uccelli.

Effetti sulla tecnologia: Il campo elettromagnetico indotto potrebbe interferire su apparecchiature medicali come pacemaker, defibrillatori, apparecchi acustici e attrezzature ospedaliere.
Interferenze sulla strumentazione di bordo degli aeromobili, l’aeroporto di Comiso e di Catania potrebbero avere serie conseguenze. Potrebbe far scoppiare, bombe e ordigni bellici.

Ci sono documenti ufficiali a sostegno di queste cose appena dette? SI!
Il Politecnico di Torino ha valutato i rischi per la salute della popolazione dovuti all’irraggiamento diretto, i rischi di incidente dovuti a interferenze elettromagnetiche, e quelli associati ai danni che le emissioni possono provocare all’ambiente circostante.
Le conclusioni evidenziano gravi rischi per la popolazione e per l’ambiente tali da impedirne la realizzazione in aree densamente popolate, come quella adiacente la cittadina di Niscemi.
Il testo è visibile on line su questo link al PoliTO.

Effetti sulla sicurezza: il MUOS di Niscemi sarà l’obiettivo più imponente e vicino da colpire in caso di guerra.

 

Smonta Muos Niscemi
Smonta Muos Niscemi

Cosa possiamo fare noi? Unirci e Ribellarci.

Quando: Facciamo sentire la nostra voce al corteo NO MUOS di SABATO 1 MARZO 2014 dalle 16:00 in c.da Ulmo verso la base USA a Niscemi, qui l’Evento su FB 

 

Siamo abituati a chiudere gli occhi davanti all’orrore delle guerre che ci sembrano sempre più lontane da casa nostra. Le bombe e le malattie colpiscono tutti, indistintamente. Non guardano in faccia nessuno.
Che siate comunisti, fascisti, grillini, democristiani, anarchici, ribelli, casa e chiesa, verdi, gialli, rossi e arancioni…a noi non ce ne frega un cazzo!
Siamo tutti coinvolti.
Le catastrofi, palesi o meno, non chiedono il permesso e non si fanno aspettare!!!

 

CREDITS:

www.nomuos.org

www.nomuos.info

www.nomuosniscemi.it

http://staff.polito.it/massimo.zucchetti/RelazionRischiAssociatiRealizzazioneMUOS1.pdf

Canale YouTube Antenne 46 

http://it.wikipedia.org/wiki/MUOS

Qui il documento ufficiale dell’ambasciata degli Stati Uniti d’America http://italian.italy.usembassy.gov/eventi/documento-informativo-installazione-muos.html

PS: se questo articolo ti è sembrato interessante condividilo nella tua bacheca …ma prima puoi anche mettere un mi piace alla nostra pagina fb..

 

With love…

NO MUOS !!!

CircaKiarma
Fondatrice, mente malata e area Nerd de L'Osservatore Bipolare Web Magazine - Comunicatrice - Smanettatrice - Scrive - Spamma - Costruisce siti Internet - dice di essere una Web Editor e Social Media Manager ma la gente non capisce cosa vuol dire e quindi rimane in silenzio.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.