Crazy Italian Rally: 1600km attraverso l’Italia su un cinquantino.

Si chiama Crazy Italian Rally ed è l’evento perfetto per chi ha un modo fuori dagli schemi di intendere la parola “viaggio”. Un motorino, pochi bagagli e via verso l’ignoto!

Non c’è strada che porti alla felicità: la felicità è la strada.

Immaginate il sole d’agosto che vi picchia sulla testa mentre arrancate verso sud su una tortuosissima strada di montagna. A tenervi compagnia c’è solo il ronzio del vostro cinquantino e il rumore del vento.

Oppure di volare sul lungomare di qualche paese che fino a poco tempo prima era solo un puntino sulla vostra cartina geografica, fermarvi in un chiosco sulla spiaggia e farvi una birra godendovi i colori del tramonto.
Siete partiti da Biella qualche giorno prima, e la vostra meta si trova 1600km più a sud, nella ridente cittadina di Marzamemi, in Sicilia.

L’idea di attraversare tutta la penisola a bordo del vostro motorino può sembrare decisamente folle, ma sono proprio l’assoluta precarietà e il senso dell’avventura che vi hanno spinto a partire.

crazy italian rally

Pronti a partire? (immagine tratta dal sito ufficiale dell’evento)

No, non mi sto inventando tutto, sto parlando di una manifestazione che si chiama “Crazy Italian Rally”.
Nonostante il termine “rally” rievochi immediatamente le corse automobilistiche l’evento di cui stiamo parlando non è una gara in senso stretto: non si vince niente e non ci sono premi – a parte birra e prodotti tipici all’arrivo, ma quelli sono per tutti i partecipanti – se non la soddisfazione di essere arrivato alla fine.

Non si tratta solo di guidare, spetta a voi decidere il percorso, organizzare il viaggio, scegliere cosa portare e cosa no, decidere se percorrere i 1600km di questa folle iniziativa da soli o formare un gruppo e così via.

crazy italian rally bagagli

Esempio di come caricare il motorino per il viaggio ^_^

Ci sono delle regole da rispettare, come usare un veicolo a due o tre ruote possibilmente di piccola cilindrata (l’iscrizione costa meno se usate un cinquantino) e non usare l’autostrada.
Potete barare, certo, nessuno sta a controllare, ma dato che non si vince nulla che senso ha?
Nelle nostre vite sempre più regolari e prevedibili un viaggio del genere rimarrà un’esperienza che non dimenticherete mai.

La partenza come dicevo prima è prevista per il 2 Agosto 2014 nella città di Biella, in piemonte, mentre l’arrivo è fissato – nel senso che oltre quel giorno non trovate nessuno ad aspettarvi – per il 23 Agosto a Marzamemi, in provincia di Siracusa.

Se questo articolo vi ha fatto venir voglia di partire potete trovare altre informazioni nel sito ufficiale dell’evento e nella loro pagina fb.

PRO Crazy Italian Rally: un’esperienza da fare almeno una volta nella vita
CONTRO Crazy Italian Rally: non adatta a chi ama le comodità e a chi vuole avere tutto sotto controllo.

Ps: prima di imbarcarvi in questa folle avventura non dimenticate di piacerci su facebook 😉